Demolita  la  storica  Duna che ispirò nel lontano 4 maggio 1996  il  sito omonimo

Che tragedia!

Una tenera donzella si offrì di salvarla. La preferì ad una 126 e la sua vita cambiò...
Tutte le immagini
della demolizione

Una storia lunga
sedici anni
Inutili i disperati
tentativi di salvarla
Quella volta che la
Duna fece tremare
La Fiat
Quale destino per
il sito della Duna?


Pochi sanno che la Duna rischiò di essere demolita verso la metà del 2001. Per evitargli questa fine, attraverso il sito Internet a lei dedicato fu lanciata una sottoscrizione denominata “Un Euro per una Duna” al fine di raccogliere il denaro sufficiente al suo mantenimento in vita. Il generoso popolo di estimatori della vettura non si fece pregare e in poco tempo raccogliemmo un Euro (il mio) che come rapporto percentuale tra estimatori/Euro raccolti rappresentava un rispettabilissimo cento %!

L’iniziativa da sola non bastò a salvare la Mitica dalla rottamazione, ma ecco che mentre tutto sembrava perduto spuntò dal nulla, come nelle fiabe, una generosa fanciulla che cavalcando una Fiat 126 ormai ridotta allo stremo si offrì di salvare la Duna.

La ragazza che si chiamava Rita (e che per comodità chiameremo appunto Rita) si occupò senza indugi di rottamare la 126, pagò bollo e assicurazione della Duna, chiese un mutuo presso l’istituto di credito del quale era cliente, vendette il suo appartamento e si stabilì in affitto in un'altra zona della città dove trovò un alloggio proprio di fronte ad un meccanico con il quale strinse un accordo di assistenza full time in cambio di un vitalizio, che poté permettersi di pagare proprio grazie al mutuo che la sua banca le aveva concesso. L’insieme di tutte queste complesse operazioni le permisero di percorrere per quasi tre anni il tratto casa/lavoro, con un costo al chilometro pari solo ai preventivi NASA per i viaggi Terra/Marte.

Il resto è storia conosciuta. La Duna conobbe un breve periodo di ripresa durante il quale gli furono praticati non pochi interventi di restauro in tutte le sue parti, ma l’inesorabile passare del tempo, come sappiamo, gli è stato fatale e com’è nella legge di tutte le cose ha smesso di esistere l’ultimo giorno d’inverno del 2004.

Rita, la gentile donzella che salvò la Duna ora viaggia in taxi.

   

Lascia un commento | Visita il sito istituzionale della Fiat Duna