HOME | DUNAFELPA | DUNAMODELLO | DUNAPAD | DUNACAM | DUNAMP3 | DUNATEST | DUNAQUIZ | DUNAWAR | DUNABANNER

Tutto parte da qui, dall'ormai famoso Triangolo delle Bermuda che noi di "Duna ..."  per primi ci vantiamo di aver individuato "...localizzato tra la calotta dello spinterogeno, la batteria al piombo del tipo a strafrequente manutenzione (in dotazione alla vettura torinese), e la candela del primo cilindro a destra...
 
Della clamorosa scoperta
ora se ne occupano anche i media!

la rubrica di critica televisiva del Gr1 di Gianluca Nicoletti gli dedica parte della puntata del 26 novembre 1997  e ritorna sull'argomento il 3 dicembre 1997, due appuntamenti radiofonici che si possono ascoltare anche in rete in formato real audio e, prendendo spunto dal mistero che si cela all'interno della Fiat Duna, si interroga sulla possibile esistenza di un' autonomia e una vitalità nei prodotti della tecnologia  proponendo un dal titolo:

 
Una così improvvisa popolarità non potrà distoglierci dal nostro lavoro, dalla continua ricerca dei motivi che hanno portato alla costruzione della  terribile FIAT DUNA.
Un  bel "colpaccio" l'abbiamo messo a segno solo da pochi giorni.

Un tecnico che in missione top secret ha lavorato alla catena di montaggio dello stabilimento argentino della Duna è riuscito, con non pochi pericoli, a farci pervenire nascosto in un portafotografia modello "vai piano papà", un plico contenente alcune notizie a dir poco sconvolgenti, eccole:

 
...sono fresco reduce da un viaggio di lavoro in Argentina, a Palomar, dove ho lavorato per circa un mese nello stabilimento di produzione SEVEL della Duna....  
Volevo darVi qualche notizia su come è prodotta là e come è considerata...  

Lo stabilimento fa uscire dalle sue "catene di montaggio" alternatamente una Duna ed una Peugeot 504...  

I due modelli prodotti sono un diesel ed un benzina.  

Mi ha fatto sbellicare dalle risate la sigla che danno a quelle eroiche auto: la più povera è l'allestimento S che di serie ha solo il nome, è usata solo dai taxisti di Buenos Aires (fuori non riesce ad arrivarci..) e dai mitici "REMISE" (forma di auto a noleggio con guidatore che viene chiamata per telefono e ti porta a destinazione con un prezzo già fissato al telefono). 
Girando per Buenos Aires sulle mitiche non ne ho mai beccata una che avesse le sospensioni ancora buone....   3

La più allestita si chiama SLDX, è dotata di quattro ruote, volante e cambio  
a 5 marce. Gli interni hanno una foderina retrò che stimola la fantasia dei  
suoi acquirenti, giovani squattrinati o ciechi con patente; nel giro di due  
giorni fanno sulle nostre belle duna le seguenti trasformazioni:  
 

  • installazione di almeno cinque falsi strumenti (manometri, termometri,..) sotto al cassettino passeggero. 
  • rivestimento del volante con vello di pecora 
  • estirpazione della marmitta modello FACCIAMO KASINO. 
  • colorazione dei fanali (anche dei fari anteriori...!!) di verde o azzurro. 
  • apposizione di pellicola nera riflettente su tutti i vetri, in alcuni anche su quello davanti... 
  • installazione di stereo made in korea che fa di tutto tranne che musica. 
    Ma c'è da dire che i nostri baldi eroi quando montano in Duna hanno  
un'aria da Schumacher....  

provare per credere.....  

nome in codice: FRANZ
 
Per la rubrica DUNA RACCONTA pubblichiamo ben volentieri la testimonianza che un "dunofilo" ha voluto recapitarci e vi invitiamo a raccontarci le vostre storie...
 
...ho dedicato i migliori anni della mia vita ad una scelta precisa:
possedere e soprattutto guidare come se niente fosse, come se fosse normale una Fiat Duna.

Ho acquistato quella che io chiamo scherzosamente "la mitica", dieci anni fa, quando avevo solo 27 anni, con grande disappunto di mia moglie e di mia figlia che per mesi hanno simulato disturbi fisici e impegni di ogni genere pur di non uscire con me a bordo della Duna.

Ricordo nitidamente il giorno che mi fu consegnata dal concessionario.

Il garage si trovava al piano interrato e per uscire c'era da salire una piccola rampa. La duna si fermò sfrizionando a metà salita.
Subito i cinque increduli addetti che mi stavano vedendo andar via, corsero verso di me e mentre uno nel tentativo di distrarmi continuava a farmi gli auguri e a regalarmi portachiavi di similpelle, facendoli passare dal finestrino semiaperto, gli altri spingevano con forza ma allo stesso tempo con indifferenza, come se la cosa  di fatto non stesse avvenendo. 

Appena fuori ebbi subito la sensazione che qualcosa non andava, guardando la lancetta del carburante mi accorsi che il pieno di pochi metri  prima si era trasformato in un trequarti scarso.

Forse è li che è nato quel sentimento particolare…lo stesso che un genitore prova per il figlio meno scaltro, il più bruttino, il meno fortunato.

Oggi ho motivo di ritenere che la mia Duna  sia gelosa di me.

Se passo a prendere mia moglie dal parrucchiere, quasi sempre in finestrino dalla sua parte si blocca in posizione aperta, con il risultato che si può immaginare.
Se quando sono alla guida faccio commenti o do giudizi su vetture più nuove e più belle di lei, improvvisamente il motore inizia a scoppiettare, la macchina non va, si rifiuta di procedere manifestando così il suo dissenso e la preoccupazione di essere sostituita...
 

 
GolemNDR: alcuni links della pagina non sono più funzionanti. MA E' POSSIBILE ASCOLTARE le puntate di GOLEM del 26 novembre 1997 e del 3 dicembre 1997

 Il GOLEM di Gianluca Nicoletti ha cessato di esistere nel 2004, quando il conduttore ha lasciato la RAI per approdare a Radio24 dove dal 2005 conduce il programma MELOG.
E' un grande peccato che la RAI non abbia conservato la memoria storica di GOLEM.

Attraverso una ricerca in rete è possibile imbattersi in "Golem, l'uomo di fango resta in piedi" , un Blog curato dallo stesso Nicoletti.

A parte la mitica puntata sulla DUNA (che prese spunto da questo sito), come non ricordare tra le altre, la storica indagine sui BAMBINI TRISTI?

Duna è...